Non esistono programmi di controllo sicuri al 100% nell’ambito urologico, tuttavia numerosi studi hanno evidenziato che una visita urologica annuale facilita una diagnosi precoce.

A cosa serve la visita urologica

La visita urologica è eseguita dallo specialista di competenza dell’apparato urinario: l’urologo.

Si tratta di una visita non invasiva e indolore che non richiede alcun tipo di preparazione specifica da parte del paziente.

Durante la visita urologica si prendono in esame tutte le componenti dell’apparato urinario (reni, ureteri, vescica, uretra) e se ne valuta il corretto funzionamento. Si possono dunque diagnosticare alcune patologie a carico di questi organi, ad esempio l’incontinenza vescicale, le infezioni delle vie urinarie, la presenza di calcoli che ostruiscono il deflusso delle urine, le neoplasie, le infezioni e i disturbi genitali (soprattutto maschili), le cistiti e le prostatiti negli uomini.

I sintomi di allarme

Ci si rivolge a un urologo quando si manifestano sintomi come ad esempio:

  • bruciore;
  • dolore o difficoltà ad urinare;
  • perdite involontarie di urina;
  • difficoltà nell’erezione per gli uomini che possono essere ricondotte ad una patologia della prostata.

Pacchetto Prevenzione Urologica: 130 €